POZZUOLI – Parte l’operazione “Scuole Sicure 2019/2020”: 100 i comuni interessati per 18 regioni, 4,2 milioni di euro le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Interno. I comuni interessati – informa il Viminale – dovranno presentare la richiesta di finanziamento alla Prefettura entro il prossimo 31 maggio. Tra le città coinvolte anche Pozzuoli. Il finanziamento di 431mila euro in Campania sarà così suddiviso: Salerno (51.960,70 euro); Giugliano in Campania (49.668,32 euro), Torre del Greco (40.357,32 euro), Pozzuoli (39.357,49 euro), Casoria (38.390,34 euro), Caserta (38.026,29 euro), Castellammare di Stabia (35.726,75 euro), Afragola (35.463,14 euro), Acerra (34.292,49 euro), Marano (34.281,04 euro) e Benevento (34.263,63 euro).

LOTTA ALLA DROGA – Il contributo, che si compone di una quota fissa di 20.000 euro identica per tutti e di una quota variabile commisurata alla popolazione residente al 1 Gennaio 2018, potrà essere destinato nel prossimo anno scolastico alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza (che non abbiano già beneficiato di forme di contribuzione pubblica), all’assunzione a tempo determinato di agenti di Polizia locale, al pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario del personale della Polizia locale, all’acquisto di mezzi ed attrezzature e alla promozione di campagne informative volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. «La droga è una emergenza nazionale, sono pronto a convocare i rappresentanti delle comunità e di tutti i soggetti interessati. Chi pensa che la droga non sia un problema sbaglia di grosso, soprattutto nei dintorni delle scuole. I venditori di morte vanno colpiti e contrastati duramente», le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini.