I mezzi coinvolti nell'incidente

BACOLI – Poteva avere conseguenze più gravi l’incidente che ieri pomeriggio ha coinvolto un’automobile e una motocicletta  in Via Orazio, località Scalandrone.  Erano le 18 circa quando C. E., 35 anni, residente a Napoli, stava percorrendo con la sua moto, una Harley Davidson nera, la strada interna che da Bacoli porta verso Pozzuoli, in direzione Lucrino. Contemporaneamente L. C., 82 anni, alla guida di una Renault Clio stava uscendo da Via Cicerone per immettersi sulla principale Via Orazio.

LA DINAMICA–  L’impatto avveniva esattamente all’altezza della traversa che porta ai ristoranti della collina che sovrasta Lucrino. Lo scontro era violento, la motocicletta finiva contro la parte anteriore sinistra dell’auto provocando la caduta del centauro, che finiva rovinosamente sul selciato. Fortunatamente il 35enne alla guida dell’Harley Davidson aveva il casco ben allacciato al capo. Ancora incerte le cause dell’incidente.

Il punto dove è avvenuto l'impatto

Forse una distrazione da parte di entrambi i conducenti dei mezzi coinvolti l’ipotesi più accreditata.  Pare che l’Harley Davidson, secondo le prime ricostruzioni effettuate sul posto dai Carabinieri della Stazione di Bacoli, viaggiasse a velocità sostenuta. Ad avvalorare quella che per ora sarebbe solo un’ipotesi  i segni di frenata sull’asfalto. Infatti sarebbe emerso che il conducente del mezzo a ruote avrebbe iniziato a frenare ben 20 metri prima dello scontro senza riuscire poi ad evitare l’impatto con la Renault che in quel momento si stava immettendo sulla strada principale. Il limite di velocità in quel tratto di strada è di 40 km/h. Quindi, e siamo ancora nel campo delle ipotesi, la vettura dell’82enne che si stava  immettendo dalla traversa di Via Cicerone, avrebbe fatto da ostacolo,  tagliando letteralmente la strada al motociclista.

I SOCCORSI– Sul posto oltre ai militari della Stazione di Bacoli giungeva un’ ambulanza del 118. Il 35enne, ferito e in evidente stato di confusione dimostrata dal fatto che non ricordava quanto appena successo, dopo i soccorsi sul posto veniva trasportato all’ospedale  “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli.  Fortunatamente per lui niente di grave, solo escoriazioni in diverse parti del corpo. Illeso invece il conducente della Renault Clio, che successivamente si recava in ospedale per controlli.

ROBERTA LUCCI
[email protected]