Via Lido Miliscola, il luogo dove è stato accoltellato il 26enne

BACOLI/MILISCOLA – Accoltellato senza un apparente motivo. Aggressione ai danni di un 25enne di Pozzuoli avvenuta sabato notte a Bacoli, in località Miliscola. L.D.F., residente al Parco Bognar sarebbe stato colpito con una coltellata al basso addome all’altezza dell’inguine. Il giovane, ferito, veniva  trasportato all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, ma le sue condizioni fortunatamente non apparivano particolarmente gravi. Sul posto giungevano i carabinieri della stazione di Bacoli e gli uomini del Nucleo Operativo Radiomobile di Pozzuoli che avrebbero fermato alcune persone ritenute i responsabili dell’aggressione.

DISCORDANTI LE VERSIONI – Secondo alcune testimonianze l’aggressione sarebbe avvenuta all’interno del Lido Turistico di Miliscola; mentre per altri il fatto sarebbe avvenuto all’esterno del locale. Stando alle prime concitate ricostruzioni effettuate negli attimi successivi alla rissa, L.D.F. sarebbe stato accoltellato per un futile motivo. Probabilmente, ma è ancora da appurare, per qualche parolina di troppo, un’avance  a una ragazza che non sarebbe andata giù a qualcuno. Poi l’aggressione. L’episodio si sarebbe verificato poco dopo le 2, quando via Lido Miliscola, la strada dei lidi, era piena di giovani, le spiagge trasformate in discoteche sotto le stelle.

Coltello

ACCOLTELLATO – Dalle parole si passava alle mani e scoppiava una rissa tra più persone fino a che spuntava un coltello. Il 25enne veniva colpito con un fendente all’altezza dell’ inguine. Erano attimi di terrore, si temeva la peggio. Sanguinante L.D.F. veniva trasportato presso il nosocomio puteolano. Per lui fortunatamente niente di grave: il giovane nella giornata di ieri dopo la notte trascorsa in ospedale è stato dimesso nel primo pomeriggio. Dopo l’arrivo dei carabinieri sarebbero stati fermati alcuni giovani. In queste ore gli inquirenti sulla base delle testimonianze raccolte sul posto stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’accaduto.

PARLANO I TITOLARI DEL LOCALE – “Il fatto è avvenuto all’esterno del locale, successivamente sono intervenuti i carabinieri che hanno fermato delle persone” – chiarisce l’episodio Alessandro Santini uno dei titolari del lido Turistico –“La serata è andata nel migliore dei modi ed alle 3 abbiamo chiuso come da regolamento. Purtroppo episodi del genere possono sempre accadere nonostante i controlli. Da parte nostra teniamo sempre a dare la massima sicurezza selezionando la nostra clientela, anche se gestire 600 persone è sempre difficile”

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]