Il dottor Rosario Porzio

SALUTE – L’estate è alle porte, ecco allora qualche suggerimento in merito agli alimenti “abbronzanti”, capaci di aumentare la qualità dell’abbronzatura. Tra l’altro questi alimenti, grazie all’altissima concentrazione di “Scavengers” (Antiossidanti, quali polifenoli, antociani e bioflavonoidi oltre che a Beta Carotene o Provitamina A, Vitamina C ed E) prevengono eritemi, dermatiti e IL raggrinzimento della pelle stressata dai “bagni di sole” (che andrebbero sempre evitati in orari tra le 12 e le 15). I cibi più ricchi del precursore della Vitamina A, il Betacarotene, sono considerati “Tanning Foods”, cibi abbronzanti. Sul podio le famose carote lesse e le patate dolci gialle e rosse cotte al forno, ricchissime di Provitamina A (forniscono circa 800/1200 mcg d i Vitamina A ogni 100 grammi). A seguire il Radicchio rosso e le gustosissime Albicocche ma anche gli Spinaci ed il Cavolo. Potenti cibi abbronzanti sono anche le Pesche, la Lattuga la Rucola e ancora Bietola, Zucca e Cicoria. Ottima concentrazione di Betacarotene anche nei Peperoni rossi e gialli, Pomodori, Asparagi, Pesche, Verza. Molto interessanti come “Tanning Foods” anche Prugne, Ciliege, Fragole, Mirtilli, Lamponi, Melone e Cocomero. Divertitevi a combinare questi alimenti per ottenere un’abbronzatura fantastica ed una pelle bellissima.