Il comune di Quarto

QUARTO –  Il prefetto di Napoli Andrea De Martino ha nominato Commissario prefettizio del Comune di Quarto Vincenzo Greco, prefetto in quiescenza. Il provvedimento, spiega la Prefettura, è stato adottato in quanto il sindaco ha rassegnato le dimissioni dalla carica il 10 luglio 2012 e ieri sono divenute irrevocabili. Si sono pertanto determinate le condizioni previste dall’art. 53, comma 3, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267 per inoltrare al Ministero dell’Interno la proposta di scioglimento del Consiglio comunale di Quarto. Nell’attesa dell’adozione del decreto di scioglimento da parte del Presidente della Repubblica, De Martino ha sospeso il Consiglio comunale e ha affidato la provvisoria gestione dell’Ente al Commissario prefettizio al quale sono stati attribuiti i poteri del consiglio comunale, del sindaco e della giunta. Greco, nominato prefetto nel 2004, è stato prima prefetto di Vibo Valenza e Chieti ha già svolto incarico commissariale nel comune di Minturno.

COMMISSIONE DI INDAGINE –  Contestualmente il prefetto di Napoli, su delega del Ministro dell’Interno, ha nominato una Commissione di indagine ai sensi della normativa antimafia, che opererà al fianco del Commissario prefettizio Vincenzo Greco intervenendo sul diverso versante della verifica di eventuali fatti – attinenti non solo alla gestione politica ma anche a quella burocratica dell’ente – che possano integrare gli estremi per adozione del provvedimento di scioglimento per infiltrazione della criminalità organizzata. La Commissione è composta dal viceprefetto Ferdinando Mone, dal maggiore dei Carabinieri Massimiliano Pricchiazzi e dall’architetto Liliana Buono.