QUARTO – Un incontro in Prefettura per sollecitare i lavori di messa in sicurezza del costone che sovrasta la Montagna Spaccata, interdetta al traffico da due mesi e mezzo. A parteciparvi saranno il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, una delegazione del Comitato Montagna Spaccata e rappresentanti della Cisl.

DISAGI DA 80 GIORNI – Nonostante il Comune di Quarto non sia competente sul tratto di strada chiuso ai veicoli, le ricadute maggiori si stanno avendo proprio nella cittadina amministrata dalla Capuozzo. Sono soprattutto i commercianti della zona a subire di più, alle prese con un drastico calo del giro d’affari. Inutili, fino ad ora, le rimostranze del Comitato. Pesanti anche le ripercussioni sulla viabilità, in una città già alle prese con l’apertura contemporanea di più cantieri. I lavori – per un valore di poco superiore ai 100mila euro – saranno svolti per conto del Comune di Pozzuoli.

TEMPI DETTATI DALLA BUROCRAZIA – I tempi per la riapertura della strada, però, saranno ancora lunghi. Bisognerà infatti indire una gara d’appalto mediante il ricorso al Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, e dunque seguendo una tabella di marcia “canonica”. La chiusura al traffico è stata decisa lo scorso 17 luglio dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, in seguito agli incendi che hanno reso i terreni scoscesi a rischio smottamento.