Il sottotenente dei Carabinieri caduto in Iraq Enzo Fregosi

QUARTO – La città di Quarto rende onore a Enzo Fregosi, uno dei carabinieri caduti nell’attentato di Nassiryia durante una missione di pace in Iraq. Lo farà giovedì 16 maggio (a partire dalle ore 9,30) con la cerimonia di inaugurazione e di intitolazione della nuova sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Quarto. La sede sarà dedicata al sottotenente Enzo Fregosi, carabiniere caduto nell’attentato di Nassiryia contro i militari italiani il 12 novembre del 2003.

ENZO FREGOSI – Nel 2003 partecipò con il grado di maresciallo luogotenente alla operazione Antica Babilonia in Iraq. Il 12 novembre dello stesso anno, a pochi giorni dal rientro in Italia, rimase vittima di un attentato, nel quale persero la vita in tutto 19 italiani (17 militari e 2 civili). Dopo l’attentato venne promosso a sottotenente e decorato di Croce d’Onore alla memoria. Gli sono state intitolate una via di Livorno (città dove abitava con la famiglia), una via a Loreto, e una piazza a La Spezia ed ora la nuova sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Quarto.

LA TARGA – Alle ore 9,30 Santa Messa in piazza Santa Maria. Dopo la celebrazione un corteo raggiungerà via Salvator Rosa 3, sede dell’Anc di Quarto. Qui verrà svelata la targa alla presenza delle signore Paola Coen Gialli e Sandra Fregosi, rispettivamente moglie e sorella del caduto in Irak. Saranno presenti le autorità civili e militari di Quarto e dell’area flegrea. Interverrà il generale di corpo d’armata Domenico Cagnazzo, ispettore regionale dell’Anc e Luigi De Vivo, presidente dell’Anc di Quarto.