POZZUOLI – Una città che soffoca sotto il peso opprimente dei rifiuti. Questa  è la “fotografia” della città scattata in questi primi giorni luglio. Negli ultimi mesi della crisi rifiuti eravamo abituati a vedere o il centro o la periferia libera dai rifiuti,mai pulite insieme.  Oggi invece da Via Napoli fino alla periferia di Monterusciello è tutta una enorme discarica. Abbiamo scelto di raccontare due luoghi simbolici, quali il lungomare e il quartiere nato immediatamente dopo il bradisismo degli anni ’80. I cassonetti del lungomare ormai “non esistono” perchè ricoperti completamente dai rifiuti.

LA GENTE SI E’ ABITUATA ALLA SPAZZATURA – Una realtà impietosa considerato il fatto che tutto accade a pochi metri dai bagnanti e pochissimi metri dei numerosi pub, ristoranti e bar. Spostandosi dal lato opposto della città la situazione peggiora, Monterusciello sembra ormai essere una enorme discarica a cielo aperto. Le situazioni piàù critiche sono nel lato “nord” del quartiere. Lo stazionamento degli autobus, ad esempio, è praticamente inservibile essendosi ormai trasformato in aree raccolta rifiuti. In questa parte del quartiere è difficoltoso ormai anche fermarsi ad un semaforo. Sconcertanete è vedere uno dei semafori di Via De Curtis completamente sommerso dai rifiuti. Nell’ aria il tanfo è insopportabile.

Il lungomare di Via Napoli sommerso dai rifiuti

SPAZZATURA OVUNQUE – Tristissimo lo scenario di Via Parini, dove un enorme cumulo è stato incendiato e i resti del rogo sono rimasti a sprigionare diossina e fetore. Spostandosi verso il lato “Nord”, quello delle cooperative, la situazione non migliora più di tanto, essendo spariti magicamente i cassonetti un po’ ovunque, i pochi punti deposito sono ormai diventate discariche.

TUTTO E’ FERMO, IL “COLLASSO” E’ ALLE PORTE – Dalla Provincia e dalla Regione nona arriva alcun segnale di cambiamento, Pozzuoli quando riesce a scaricare, scarica la metà dell’immondizia prodotta quotidianamente, mentre gli scarichi straordinari sono sempre più rari ed. Via Napoli produce una quantità di rifiuti enorme anche e soprattutto per la presenza dei numerosi esercizi di ristorazione e ricreativi mentre Monterusciello è il quartiere più popoloso della città, restando così le cose è inevitabile che sian o proprio questi i posti più caldi della crisi rifiuti puteolana.

ANGELO GRECO
[email protected]
[cronacaflegrea_slideshow]