POZZUOLI – La terra trema ancora a Pozzuoli. Mancavano quattro minuti all’una quando stanotte in tanti hanno avvertito una scossa di terremoto. Sui social la notizia ha subito fatto il tam tam. L’epicentro è stato localizzato sul versante di Agnano della Solfatara. La scossa, di magnitudo 1.8, ha presentato una profondità di un chilometro e 580 metri. Intanto è stata fissata per il periodo autunnale l’esercitazione nazionale sul rischio vulcanico nei Campi Flegrei. La notizia è stata ufficializzata ieri nel corso del Tavolo permanente di pianificazione che si è riunito presso la Sala Giunta della Regione Campania alla quale hanno preso parte Luigi D’Angelo, Italo Giulivo e Paola Pagliara per il Dipartimento nazionale di Protezione Civile, Roberta Santaniello, su delega del Presidente della Regione Campania, Francesca Bianco, Direttore dell’Osservatorio Vesuviano, i Comuni dell’area rossa, i referenti della Prefettura di Napoli Rossana Gamerra e Giovanna Cerni, il diretore dell’Acamir, Pippo Grimaldi e i dirigenti della Protezione civile regionale Claudia Campobasso e Celestino Rampino, che ha presieduto i lavori. L’esercitazione avrà lo scopo di testare aspetti strategici, operativi e metodologici delle pianificazioni territoriali tra cui il piano di allontanamento.