POZZUOLI – Due distributori di benzina assaltati in pochi minuti a Pozzuoli. Nel mirino di due rapinatori armati sono finiti il “Total Erg” di via Campi Flegrei e l’Eni di via Solfatara. Durante il primo raid sono stati messi in fuga dalle vittime, rischiando il linciaggio da parte del titolare e dei clienti del vicino chalet. Ma non si sono arresi e durante la fuga hanno assaltato un altro distributore, puntando la pistola in faccia alla titolare e portando via circa mille euro. I rapinatori hanno agito con i volti coperti da passamontagna (uno nero e uno beige) e in sella a uno scooter Piaggio Beverly con targa illeggibile. A loro i carabinieri da sabato stanno dando la caccia dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dei benzinai e tracciato gli identikit insieme alle vittime.

LA REAZIONE – E’ accaduto tutto in pochi minuti e in pieno giorno, davanti a passanti e automobilisti. Il primo episodio è avvenuto ai danni del distributore di carburanti “Total Erg”: giunti nei pressi di una colonnina di carburante, uno dei due malviventi è sceso dal mezzo, ha estratto la pistola dal giubbino e l’ha puntata contro il benzinaio intimandogli di consegnare l’incasso. Quest’ultimo però non si è fatto intimidire e ha reagito strattonando il rapinatore. A quel punto è nata una colluttazione e a dare manforte alla vittima sono arrivati il titolare e i clienti di un vicino chalet che hanno accerchiato e colpito il mezzo: a fatica i due malviventi sono riusciti a ripartire e a darsi alla fuga, raggiungendo via Solfatara. 

LA RAPINA – Percorse poche centinaia di metri i due rapinatori hanno poi assaltato il distributore di benzina ENI di via Solfatara. Anche in questa circostanza uno dei due malviventi è sceso dal mezzo e ha puntato la pistola al volto della titolare, costringendola a consegnare l’incasso per poi darsi alla fuga. Sul doppio raid indagano i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli.

IL ROLEX – Due episodi che vanno ad allungare l’escalation di furti e rapine che da giorni va avanti nella città di Pozzuoli: appena una settimana fa un imprenditore era stato vittima di una rapina a mano armata in pieno giorno, nei pressi del banco di Napoli in Corso Terracciano, dove era stato avvicinato da due persone in sella a una moto che dopo avergli puntato la pistola alla pancia lo avevano costretto a consegnare un prezioso Rolex.