La droga sequestrata nella casa dei coniugi

POZZUOLI – Suoceri e genero finiti in manette in poche ore, in due distinte operazioni dei carabinieri. E’ la sorte toccata a Michele Cammino, 49enne già noto alle forze dell’ordine, a Raffaela Granata, 53enne incensurata e a Nicola Vallozzi, 38 anni, detto “o stuort”, accusato di essere un capo piazza del clan Ferro. Quest’ultimo -come raccontato ieri- è stato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione “Iron Men” e condotto in carcere. I suoceri invece, poche ore dopo, sono stati arrestati dai carabinieri delle stazioni di Licola e Bacoli per spaccio di droga e condotti nei carceri di Pozzuoli e Poggioreale

LO SPACCIO – I due coniugi sono stati incastrati dai militari dopo che questi ultimi avevano notato entrare ed uscire velocemente un 17enne dalla loro abitazione. Insospettitisi i militari hanno sottoposto a perquisizione il ragazzino trovandolo in possesso di un grammo di marijuana appena acquistata. A quel punto è scattata la perquisizione nella casa dove sono state rinvenute 32 dosi di marijuana e altri 110 grammi della stessa sostanza. Al termine dei controlli il 17enne è stato identificato e segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore, mentre marito e moglie sono finiti in carcere.