La Peugeot 206 completamente distrutta

POZZUOLI –  Un groviglio di lamiere e sangue, due incidenti a pochi minuti e metri di distanza, la notte della movida che  diventa un inferno, il divertimento rotto dalle sirene delle ambulanze impegnate in una corsa contro il tempo. E il sabato sera finito all’alba di domenica conterà alla fine tre feriti, due dei quali gravissimi. Il primo è un motociclista di 32 anni, F.D.V., di Mugnano ma residente a Formia. Era a bordo della sua Kawasaki quando all’esterno di una discoteca di via Campana veniva travolto da un pirata della strada. Violento l’impatto, con il 32enne che veniva sbalzato dal mezzo finendo rovinosamente sull’asfalto.

MOTOCICLISTA INVESTITO DA PIRATA –  L’auto, secondo le prime ricostruzioni effettuate nei concitati minuti post-incidente, avrebbe tamponato la moto facendo perdere il controllo al 32enne. A quel punto, con moto e centauro a terra, l’automobilista proseguiva nella sua folle corsa senza fermarsi a prestare soccorso. Urla e grida di aiuto, il terrore nei volti di quanti dopo una notte di baldoria stavano facendo ritorno a casa. Erano le 3 circa. Soccorso, il centauro veniva trasportato dai sanitari del 118 all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” a causa di una serie di fratture multiple e contusioni polmonari e ricoverato in prognosi riservata. Intanto partiva la caccia al pirata della strada da parte degli agenti di Polizia del Commissariato di Pozzuoli giunti sul posto. Ma la notte di sangue non si fermava li.

Uno delle auto coinvolte nello schianto frontale

SCHIANTO FRONTALE –  Quasi in contemporanea, a circa 200 metri di distanza, due auto si scontravano frontalmente in via Provinciale Pianura, all’altezza del civico numero 1, proprio al confine tra i comuni di Pozzuoli e Napoli. Due i feriti, uno dei quali è  in condizioni disperate: si tratta di un 53enne di Napoli, A.G., che a bordo della sua Peugeot 206 stava viaggiando  in direzione Pianura. Improvvisamente la sua auto, impazzita, finiva in testa coda, contro un muro e contro un’altra vettura che giungeva dall’atra parte della corsia. Un impatto violentissimo, con la Peugeot che andava completamente distrutta.

53ENNE GRAVISSIMO –  In condizioni disperate A.G: veniva soccorso dai sanitari del 118 e trasportato presso il nosocomio flegreo. Resta da capire come l’uomo abbia potuto perdere il controllo del veicolo: alta velocità, un colpo di sonno, una distrazione sono alcune delle ipotesi al vaglio degli agenti della Polizia Stradale di Napoli che hanno sequestrato entrambi i mezzi.  Ferito, ma in maniera meno grave il conducente della Lancia Y condotta da A.M., 44 anni di Napoli, che stava andando verso Pozzuoli. L’uomo, che nell’impatto riportava escoriazioni e contusione, veniva soccorso e trasportato all’ospedale “San Paolo” di Napoli e dimesso qualche ora dopo.

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]