POZZUOLI – Scarti edili e rifiuti utilizzati per riempire un terreno destinato a una costruzione abusiva. E’ quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Municipale di Pozzuoli che hanno sequestrato un’area a ridosso di via Montenuovo Licola Patria, a poche decine di metri dai depuratori di Cuma-Licola. Il riempimento del terreno avveniva con ogni probabilità di notte, quando operai e mezzi entravano in azione approfittando anche dell’assenza di telecamere di sorveglianza nella zona. Nel terreno sono stati rinvenuti altri rifiuti, in particolare mattoni e pietre, pronti per essere utilizzati. I caschi bianchi -diretti dal maggiore Silvia Mignone- hanno denunciato a piede libero quattro persone, tutte appartenenti a un unico nucleo familiare che di recente avevano ereditato il terreno. I quattro si sono detti estranei ai fatti, dichiarando di “non conoscere l’autore o gli autori degli abusi”.