La Domitiana allagata questa mattina

POZZUOLI – Uno scroscio d’acqua di poco meno di 15 minuti e le strade di Licola diventano un inferno. Questa mattina non erano ancora le 10 quando il primo assaggio di pioggia autunnale ha dimostrato il precario equilibrio della viabilità durante le piogge. Via Cuma Licola e Licola borgo dopo pochi minuti di acqua intensa si sono immediatamente allagate, con tombini e canali di scolo che invece di ricevere e convogliare l’acqua piovana la rigettano.

VIA CUMA LICOLA – Via Cuma Licola “riceve” l’acqua dalle abitazioni e dai parchi posti nella parte superiore del quartiere, arrivano così fiumi d’acqua che, prima di riversarsi nel canale che porterebbe l’acqua piovana all’impianto idrovoro, allagano la strada. Lo stesso canale data la scarsa cura in pochi minuti si riempe e pare pronto a straripare. Inoltre, proprio lungo i canali è stata fatta pulizia dalle canne e dalle erbacce ma i resti del lavoro sono rimasti lungo il ciglio della strada e la pioggia li ha fatti cadere ostruendo gli scoli e complicando ulteriormente le cose. Un problema di carattere pratico quello di via Cuma Licola ma anche di sicurezza stradale: gli allagamenti aumentano i rischi di incidenti tra i veicoli. Tra la scarsa visibilità dovuta all’acqua sollevata dal passaggio dei veicoli provenienti dal senso inverso, e grosse buche nascoste dalle acque il pericolo di perdere il controllo dell’auto è davvero alto.

LICOLA BORGO – Licola Borgo poco meno di un anno fa fu testimone di un allagamento di vastissime dimensioni che solo per un fortunato caso non presentò vittime e ferite. Il 6 novembre cosrso a straripare fu uno degli alvei che “avvolge” il quartiere. Ad un anno di distanza le cose non paiono essere cambiate, uno degli alvei è ancora pieno di rifiuti e vegetazione, stando così le così non è impensabile il ripetersi della stessa situazione dello scorso novembre. Occorre un lavoro costante di manutenzione di fogne e canali per evitare che ogni pioggia si trasformi in allagamento e soprattutto gli alvei vanno ripuliti e manutenuti costantemente altrimenti la tragedia è dietro l’angolo.

ANGELO GRECO
LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]