POZZUOLI – Senza casco, senza cintura e senza le minime misure di sicurezza. Così questa mattina stavano lavorando gli operai della ditta che da diversi giorni è impegnata nei lavori di messa in sicurezza dei cavalcavia lungo la Variante Anas. In particolare, nei pressi dell’uscita di Monterusciello, un operai era al lavoro all’interno di un “cestello” senza cintura e senza casco, nonostante le prescrizioni in materia di sicurezza rendono queste due misure obbligatorie. Stessa cosa anche per gli operai a bordo strada, anch’essi immortalati senza casco. Proprio nella giornata di ieri la Polizia aveva chiuso un cantiere nei pressi della Cumana di Pozzuoli per il mancato rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro e per la presenza di due operai a nero.