Il mercato ittico all'ingrosso di via Fasano
Il mercato ittico all’ingrosso di via Fasano

POZZUOLI – Non ha pagato canoni per quasi 50mila euro ed ora dal Comune è arrivata la “mazzata”: addio al box all’interno del mercato ittico all’ingrosso. Il titolare di una ditta di commercializzazione di pesce dovrà dunque andare via dalla struttura di via Fasano. Inutili, infatti, sono stati i solleciti che il Comune ha prodotto nel tempo. E così è stato applicato l’articolo 40 del regolamento del mercato ittico all’ingrosso. Con il risultato che il box in uso dovrà essere lasciato libero da cose e persone.

DEBITI SU DEBITI – Era il 2004 quando al commerciante di prodotti ittici venne assegnato un box, dietro il pagamento di un canone mensile. Ma nel maggio del 2014 di soldi non ne vengono versati più. Arrivò la sospensione dell’attività mentre sul posto arrivarono in più occasioni gli agenti della municipale a controllare se davvero l’attività fosse ferma. Intanto i mesi passavano e i canoni non venivano versati. A via Tito Livio spettavano 25mila e 500 euro. Somma a cui era da aggiungere un altro debito pregresso, per poco meno di 24mila euro. In totale, dunque, poco più di 49mila euro mai versati. Una somma non da poco che è costata al titolare la revoca dell’assegnazione del box.