Il Consiglio Comunale durante l'approvazione dell'osservatorio

POZZUOLI – Con voto unanime del consiglio del Comune di Pozzuoli è stato approvato il “Regolamento sull’Osservatorio comunale per il contrasto e l’emersione del lavoro non regolare”. Un organo, questo, fortemente voluto dalla società civile. In prima fila associazioni giovanili e sindacati che sin dall’insediamento di questa amministrazione hanno richiesto la nascita di tale osservatorio. L’organo sarà composto da 18 componenti, 3 rappresentanti sindacali, 2 imprenditori locali, 2 rappresentanti degli esercizi commerciali e 2 degli artigiani, un componente dell’Ufficio Provinciale del Lavoro, uno dell’Inps, un rappresentante designato dal Forum dei Giovani, 2 esperti nominati dalla giunta comunale, 3 consiglieri comunali e dal sindaco o suo delegato.

 

LE REAZIONI – L’osservatorio resterà in carica fino all’elezione di un nuovo sindaco. Soddisfazione nel mondo sindacale, Dario Chiocca rappresentante Nidil – Cigil dichiara: «Si tratta di un importante risultato, un primo passo che però ora va riempito di contenuti e proposte. Da parte nostra crediamo che il monitoraggio non basti, riteniamo che siano necessarie azioni di contrasto mediante il coinvolgimento, attraverso specifici protocolli d’intesa, degli organi di controllo. Riteniamo inoltre, che alle misure fiscali che favoriscano le aziende virtuose vanno accompagnati criteri severi per la revoca delle concessioni e degli appalti pubblici per le aziende che operano  al di fuori della regole e che non rispettano i diritti e la dignità dei lavoratori». Piena soddisfazione anche da parte del Forum Giovani di Pozzuoli che attraverso il suo presidente Marco D’Oriano fa sapere: «Come presidente del forum sono pienamente soddisfatto sia dell’approvazione del progetto, sia della risposta del consiglio comunale. L’approvazione è solo il primo passo per la lotta al lavoro nero, sempre più diffusa piaga sociale (il Forum Giovani ha già indicato chi sarà il proprio delegato in seno all’osservatorio). Abbiamo indicato come referente per il Forum Sandro Izzo, il quale riteniamo abbia le giuste qualità per assicurare il buon funzionamento dell’osservatorio»

 

ANGELO GRECO