POZZUOLI – Controlli e sanzioni sull’intero territorio comunale da parte della polizia municipale di Pozzuoli per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi. I caschi bianchi della città flegrea hanno elevato nell’ultima settimana 29 verbali di contravvenzione nei confronti di altrettanti individui che svolgevano attività illecita. Di questi, otto sono stati sanzionati a Monterusciello nei pressi della fiera rionale del mercoledì.

PARLA IL COMANDANTE – «Purtroppo la sola repressione delle Forze dell’Ordine non basta – precisa il comandante Silvia Mignone – poiché la normativa vigente prevede solo un verbale amministrativo che, nella maggior parte dei casi, non viene pagato dai contravventori perché nullatenenti. Per questo chiediamo collaborazione agli automobilisti, che devono rifiutarsi di pagare e, soprattutto, denunciare eventuali estorsioni, minacce o danni ai veicoli. Solo così le Forze dell’Ordine possono intervenire in modo più incisivo e i parcheggiatori abusivi temere il nostro intervento».

I CONTROLLI – Gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli hanno inoltre effettuato una serie di controlli sulle strade del territorio cittadino, servendosi anche dell’autoscan, uno strumento tecnologico che, in tempo reale, segnala alla pattuglia di polizia stradale se un veicolo in circolazione è rubato, privo di copertura assicurativa, di revisione o se è stato sottoposto a sequestro. Una quarantina circa i verbali elevati.

AUTOBUS ILLEGALI – Sono stati anche controllati 25 autobus di noleggio con conducente che effettuano servizio scolastico nel quartiere di Monterusciello: di questi 4 sono stati contravvenzionati per la mancata revisione periodica del veicolo, 2 perché privi di copertura assicurativa e 2 per aver trasportato un numero superiore di persone rispetto a quanto indicato nella carta di circolazione. Dal controllo è emerso che anche in un quartiere difficile come quello di Monterusciello, i veicoli adibiti a scuolabus sono, nella maggior parte dei casi, in regola; un solo veicolo, che trasportava un numero superiore di alunni di scuola elementare, circolava con le caratteristiche costruttive del mezzo alterate, avendo installato panche e sediolini non omologati. Inoltre era privo di copertura assicurativa, di licenza abilitante al servizio e di revisione periodica. Oltre ai verbali previsti dal Codice della Strada, al proprietario del veicolo è stata ritirata la patente di guida ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

MERCI PERICOLOSE – Nel centro storico, infine, sono stati controllati 25 autocarri: otto di questi sono stati sanzionati perché trasportavano merci pericolose e rifiuti urbani fuori dagli orari previsti dall’Ordinanza Sindacale, tre per omessa revisione del veicolo e 6 per aver trasportato un carico superiore a quello previsto dalla carta di circolazione.