Giuseppe Capolongo

POZZUOLI – Giovane puteolano rapinato dello scooter, i carabinieri arrestano un 32enne del posto. E’ l’esito dell’operazione messa a segno dai militari dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Pozzuoli. A finire con i braccialetti ai polsi è stato Giuseppe Capolongo. Intorno alla mezzanotte di ieri – secondo quanto ricostruito dagli uomini della Benemerita – Capolongo si trovava su via Monte Nuovo Licola Patria in sella ad uno scooter bianco ed insieme ad un complice. I due avrebbero affiancato un 25enne alla guida di un T-Max: il complice di Capolongo lo ha minacciato con una pistola e gli ha portato via lo scooter; Capolongo invece si è dato alla fuga.

L’ARRESTO – La vittima ha allertato il 112, permettendo alla centrale operativa di diramare subito le ricerche. I militari dell’Aliquota radiomobile hanno riconosciuto e bloccato Capolongo mentre fuggiva su uno scooter bianco corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima. Il 32enne di Pozzuoli ha continuato a fuggire, nonostante l’alt imposto dai carabinieri, finché non è caduto a causa delle manovre sconsiderate ed è stato fermato. Capolongo è stato tratto in arresto, anche alla luce delle dichiarazioni della vittima in caserma che ha riconosciuto l’uomo, gli abiti e lo scooter. Dopo le formalità di rito, Capolongo è stato trasferito in carcere.