POZZUOLI – Un furto di energia elettrica da ben 37mila euro. E’ quanto è stato scoperto dagli agenti del commissariato di polizia di piazza Italo Balbo una volta entrati in una nota gelateria di corso della Repubblica. I poliziotti, su segnalazione dei tecnici di E-Distribuzione e assieme ad essi, hanno effettuato un controllo mirato all’interno del locale.

MADRE E FIGLIO NEI GUAI – Due le denunce a piede libero: l’amministratrice della gelateria, R.P di 57 anni, ed il figlio di 37, dipendente dell’esercizio commerciale. Dai controlli è emerso che il contatore era stato manomesso – con l’introduzione di un magnete –  in modo da far risultare consumi dell’80 per cento in meno rispetto a quelli reali.