Filippo Monaco (Pozzuoli Futura) con il sindaco Agostino Magliulo

POZZUOLI – “Pozzuoli Futura” difende i suoi nuovi consiglieri Fabio Costigliola e Paolo Tozzi, che sono approdati nella lista del “Deus Ex Machina” Filippo Monaco dopo essere stati eletti nelle fila del PDL. Una decisione “etichettata” da più parti come “trasformismo”, terminologia utilizzata in queste circostanze. Ma questa volta a difesa dei “transfughi” di turno ci pensa il movimento politico nel quale i due sono approdati,  aumentando così il “peso specifico”.

NUMERI IN AUMENTO – Ad oggi infatti Pozzuoli Futura conta ben 4 consiglieri contro i 7 del PDL, un balzo in avanti del movimento a discapito del partito berlusconiano. Alle scorse elezioni “Pozzuoli Futura” ha totalizzato 3990 voti che sommati alle preferenze di Tozzi (736) e Costigliola (666) raggiungerebbe i 5392 voti.

Uno dei cartelli esposti al primo consiglio comunale

ATTACCO AL PDL –Se nei fatti esso  potrebbe apparire utile solo a ad alterare il rapporto di forze all’interno della coalizione, che ha sostenuto l’elezione del Sindaco Magliulo, nella realtà è un preoccupante segnale e deciso cedimento del “Popolo della Libertà” – si legge nella nota stampa inviata dalla civica puteolana nella giornata di oggi per sottolineare come la “fuga” sia in realtà una conseguenza della crisi del maggiore partito cittadino.  E la conseguente ricerca, da parte di Tozzi e Costigliola,  di un movimento col quale avere la possibilità di “fare il bene della città”

Paolo Tozzi, ex PDL
Paolo Tozzi, ex PDL

LA GIUNTA NON E’ ANDATA GIU’ –Nonostante la gravità dei fatti il PdL continua a far finta di niente. Oggi, occupato com’è a difendere le posizioni di potere pretese e incamerate all’indomani delle elezioni (cinque assessori più imprecisati benefits), il PdL non è in grado di assicurare alla volontà di Buon Governo del Sindaco il necessario e stabile sostegno di una maggioranza forte e coesa” si legge ancora nel comunicato.

Fabio Costigliola eletto PDL passato a POZZUOLI FUTURA

ACCORDO FIGLIOLIA – MONACO? – Sarebbe un feeling in ascesa quello tra i due ex compagni di partito. Oggi allo stato attuale avrebbero la possibilità di mettere KO il governo Magliulo e quella maggioranza nella quale Monaco e i suoi a poco più di un mese dalla vittoria elettorale  non si rivedono più.  Fermo restando l’appoggio al Sindaco confermato anche in quest’occasione – “Con questo atto il gruppo consiliare di Pozzuoli Futura, pur non riconoscendosi in questa maggioranza amministrativa, lontana anni luce dal suo intendimento di buon governo della città, conferma il suo totale sostegno al sindaco e  si schiera contro coloro che, strumentalmente, cercano di aggredirne l’integrità morale”.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]

 

Ecco il comunicato diffuso da “Pozzuoli Futura”:

Il recente passaggio di due Consiglieri comunali, di notevole peso politico, dalle file del PdL al gruppo di “Pozzuoli Futura” non può essere liquidato, come in molti, per puro interesse di poltrona, si sono affrettati a fare, come un banale episodio di trasformismo. Se nei fatti esso  potrebbe apparire utile solo a ad alterare il rapporto di forze all’interno della coalizione, che ha sostenuto l’elezione del Sindaco Magliulo, nella realtà è un preoccupante segnale e deciso cedimento del “Popolo della Libertà” . Con queste premesse è nostro dovere politico suonare un campanello d’allarme a tutela dell’elettorato che ha scelto questa maggioranza per affidarle il governo nel proprio interesse. La frantumazione del maggiore partito della coalizione non è un problema che riguarda solo gli addetti ai lavori, ma incide direttamente sulla governabilità della città e sulle ambizioni di sviluppo dei suoi cittadini. Nonostante la gravità dei fatti il PdL continua a far finta di niente. Oggi, occupato com’è a difendere le posizioni di potere pretese e incamerate all’indomani delle elezioni (cinque assessori più imprecisati benefits), il PdL non è in grado di assicurare alla volontà di Buon Governo del Sindaco il necessario e stabile sostegno di una maggioranza forte e coesa. Con questo atto il gruppo consiliare di Pozzuoli Futura, pur non riconoscendosi in questa maggioranza amministrativa, lontana anni luce dal suo intendimento di buon governo della città, conferma il suo totale sostegno al sindaco e  si schiera contro coloro che, strumentalmente, cercano di aggredirne l’integrità morale.