La droga sequestrata dalla Guardia di Finanza

POZZUOLI –  La droga era nascosta nello sciacquone del bagno delle donne. Nella cassetta dietro al muro c’erano circa 100 grammi di hashish, già suddiviso in stecchette nascoste in una busta di cellophane e pronte per lo spaccio. Un abile escamotage che però non serviva ad eludere i controlli dei militari, che sabato sera si erano mimetizzati tra i clienti di una nota caffetteria che sorge nel quartiere di Monterusciello. E’ qui, che secondo le risultanze investigative, cadevano i sospetti su un presunto giro di droga. Il blitz scattava in tarda serata, durante le ore della movida, da parte degli uomini della Compagnia della Guardia di Finanza di Pozzuoli diretti dal Comandante Michele Ciarla i quali, a seguito di una specifica attività informativa avevano avviato approfondite indagini sul conto della caffetteria, sospettata di essere al centro di un’intensa attività di spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani e giovanissimi avventori.

Un finanziere mostra la droga sequestrata

LE INDAGINI E IL BLITZ –  I finanzieri, dopo qualche giorno di indagini, sabato sera si erano confusi tra i clienti bevevano drink. Nel locale le Fiamme Gialle perquisivano le zone più nascoste quali le cucine e i bagni. In uno di quest’ultimi, nello specifico in quello riservato alle donne, che i militari sfilando dal muro la cassetta dello sciacquone, rinvenivano una busta di cellophane contenente circa 100 grammi di hashish già suddiviso in stecchette pronte per lo spaccio. Successivamente, dal locale i militari si spostavano a casa del gestore, per effettuare una perquisizione domiciliare, dove rinvenivano e sequestravano un bilancino di precisione. Gestore che, a seguito delle attività condotte dai militari, veniva denunciato a piede libero per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti. Nella notte invece il locale veniva sottoposto a sequestro in attesa di ulteriori accertamenti.

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]