Riserva Naturale degli Astroni

POZZUOLI – Riapre oggi, sabato 30 settembre, il Sentiero Natura dell’Oasi del Cratere degli Astroni. L’intervento del Comune, che ha reso disponibili gli automezzi, del personale interno e dei cittadini volontari ha consentito l’accesso all’area dopo due mesi dall’incendio che ne ha distrutto circa il 63%,  determinandone  la chiusura al pubblico. I turisti possono accedere alla zona non  colpita dalle fiamme, una parte di rilievo della Riserva che si estende per una superficie di 247 ettari e comprende l’edificio vulcanico, esteso tra Napoli e Pozzuoli.

L’OASI – Caratteristica principale del cratere è la fitta vegetazione, sul fondo invece sono presenti tre specchi d’acqua creatisi in seguito a fenomeni vulcanici che causarono la formazione di depressioni di dimensioni diverse. Il maggiore specchio d’acqua è denominato Lago Grande,  dove vi confluiscono le acque della stessa falda; gli altri due minori sono costituiti soprattutto da acqua piovana.

LA MOSTRA – Fino al 5 Novembre, i visitatori hanno l’occasione di ammirare la mostra “Dinosauri in carne e ossa”. L’evento è stato organizzato da GeoModel, con la collaborazione di WWF Oasi e promosso dall’Associazione Paleontologica A.p.p.i. È possibile ammirare animali estinti a grandezza naturale e comprendere i motivi che hanno portato alla estinzione dei dinosauri. La natura incontaminata e i suggestivi interni della Torre Borbonica sono parte di un evento imperdibile, una occasione per riflettere sul rapporto uomo-natura.