Padre e figlio scoperti a Monterusciello mentre rubavano rami di palma

POZZUOLI – Stavano tagliando rami da un albero di palma quando sono stati sorpresi ed arrestati dagli uomini della Municipale di Pozzuoli. Padre e figlio, M.S. di 58 anni e G.S. 24enne, entrambi con precedenti penali per danneggiamento e reati contro il patrimonio, erano giunti da Acerra a Pozzuoli per tagliare i ramoscelli da rivendere per la domenica delle Palme.  Al cospetto degli agenti che gli contestavano il reato i due si sono mostrati addirittura meravigliati affermando: «Ma che stiamo facendo di male? Mica stiamo rubando?»

LA SCOPERTA – E’ stata fatta dagli agenti del corpo di Polizia Municipale di Pozzuoli diretti dal Comandante Carlo Pubblico impegnati in ordinarie attività di vigilanza e controllo del territorio. Erano le 14,30 quando nel quartiere di Monterusciello, nei pressi della scuola Diaz in via Carlo Levi, padre e figlio venivano sorpresi in flagranza di reato.  I due, che avevano già perpetrato il furto degli arbusti e si stavano allontanando a bordo di un furgone bianco ford transit risultato non coperto da assicurazione e già sottoposto a sequestro, venivano fermati e condotti al Comando della Municipale per l’identificazione.

ARRESTATI –  I due venivano quindi sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima. Sequestrato invece il mezzo e gli arnesi utilizzati per tagliare i rami agli alberi.

GDG