Piazza della Repubblica

POZZUOLI –  Rapina questo pomeriggio ai danni della Banca Popolare di Ancona in Piazza della Repubblica. Tre uomini armati e a volto scoperto hanno fatto irruzione all’interno dell’istituto di credito e dopo aver minacciato i cassieri hanno portato via circa 35mila euro. Il raid sarebbe stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza installate all’interno e all’esterno dell’istituto di credito. I tre rapinatori che indossavano dei berretti, hanno agito poco dopo le 15 di questo pomeriggio. Al momento dell’irruzione non era presente la guardia giurata all’ingresso dell’istituto.

IL RAID –  Giunti all’esterno della banca al civico 60 di corso della Repubblica, uno dei tre malviventi armato di pistola si fingeva cliente riuscendo ad accedere ai locali della banca nonostante la presenza del metal detector. A quel punto, estratta l’arma e puntata verso le casse, l’uomo apriva la strada agli altri due complici che facevano irruzione. Una volta all’interno i tre, alla presenza dei dipendenti e di alcuni clienti, si facevano consegnare i soldi contenuti nelle casse. Preso il bottino, che secondo le prime stime si aggirerebbe intorno ai 35mila euro, i tre si davano alla fuga.

LE INDAGINI –  Immediatamente sul posto giungevano gli agenti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli che effettuavano i primi accertamenti del caso e i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli che ora conducono le indagini sull’accaduto. La rapina è avvenuta in pieno centro cittadino e a una decina di metri di distanza dalla gioielleria “Pezone” assaltata lo scorso 23 febbraio. In quell’occasione i malviventi esplosero un colpo di pistola contro il titolare riuscendo a portare via  preziosi dal valore di circa 80mila euro

GENNARO DEL GIUDICE