1920566_10204394555197280_4926803325798656742_n
Michele Dargenio morto in via del Campiglione in un incidente stradale

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
“Ciao Michele”, il web piange il 36enne puteolano che ieri, in un tragico incidente, ha perso la vita. Tantissimi i messaggi di cordoglio sulla sua pagina Facebook: appena sparsa la notizia amici, parenti o semplici conoscenti hanno voluto dire addio a Michele Dargenio.

INCIDENTE FATALE – Stava alla guida del suo scooter in via del Campiglione dirigendosi verso Quarto, forse per rientrare a casa, quando un’auto Fiat Punto bianca lo ha impattato frontalmene uccidendolo sul colpo.

RABBIA E DOLORE – Incredulità mista a dolore e rabbia per quanto accaduto nel pomeriggio di ieri, una manovra azzardata, lo scontro fatale e la sua vita spezzata per sempre. Dargenio lascia moglie e una bimba di due anni dai quali probabilmente stava andando per vedere, come tanti, la partita del Napoli. «Ieri sono stato lì in quel posto maledetto ho cercato di capire cosa è successo, ho provato a darmi una spiegazione ma non c’è, è tutto così strano non si capisce nulla ogni giorno che passa è sempre più duro pensare che non ci sei più, però in cuor mio so che sei vicino a noi che sei il nostro angelo custode, che ci amerai sempre come facevi quando eri qui con noi, ti amiamo tantissimo sei e resterai nei nostri pensieri voglio ricordarti com’ eri e pensare che ancora vivi in mezzo a noi, adesso un altro angelo ti sta aspettando ciao Michele», uno dei messaggi sulla bacheca del 36enne.