Il camion ribaltato al centro della carreggiata

POZZUOLI –  Paura ieri mattina sul Ponte Copin, la “strada della morte”, a causa di un grave incidente che ha coinvolto un camion e un’auto. Erano le 9 e mezza circa quando il mezzo pesante si ribaltava dopo essersi scontrato con una Nissan Micra alla guida della quale c’era R.S., 65 anni, romana. La donna veniva trasportata all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli dai sanitari del 118 accorsi sul posto. Più gravi le ferite riportate dall’autotrasportatore, E.P. 42 anni, puteolano, trasferito anch’egli presso il nosocomio flegreo.  Entrambi, fortunatamente, sono fuori pericolo di vita. Violento lo scontro tra i due veicoli: a riportare maggiori danni era però il camion, che dopo l’impatto con l’auto usciva fuori strada prima di ribaltarsi finendo la sua corsa al centro della carreggiata.

LO SCHIANTO –  Secondo le prime ricostruzioni effettate dagli agenti della municipale di Pozzuoli che conducono le indagini del caso, pare che la conducente dell’utilitaria abbia improvvisamente perso il controllo della sua vettura finendo contro il mezzo pesante che viaggiava nella corsia opposta, in direzione della Solfatara. Ipotesi che in queste ore è al vaglio dei caschi bianchi diretti dal Comandante Carlo Pubblico. Durante le operazioni di soccorso e per consentire i rilievi da parte degli agenti il tratto di strada veniva chiuso al traffico su entrambi i sensi di marcia per quasi 2 ore. Quello di ieri è l’ennesimo incidente verificatosi lungo la strada che collega Arco Felice con la Solfatara, raccordo dove, dal giorno della sua apertura, si sono registrati finora un elevato numero di incidenti e vittime: l’ultimo nell’aprile dello scorso anno, quando perse la vita in un incidente frontale il 33enne Alessandro Sapio mentre era alla guida della sua motocicletta.

GDG

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]