POZZUOLI – L’Amministrazione comunale di Pozzuoli ha organizzato un incontro con i responsabili del Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno per fare chiarezza sul contributo chiesto ad alcune famiglie di Pozzuoli, nel corso del quale sono state sottolineate delle incongruenze rispetto alle richieste pervenute ai residenti di determinate zone della città. Al termine della riunione si è stabilito che solo coloro che risiedono nelle strade prive di fognatura, o in aree a prosciugamento meccanico, saranno tenuti a pagare il contributo da loro richiesto. Gli altri, e sono la gran parte, ne saranno esentati.

CHI NON DEVE PAGARE – Questi sono i termini dell’intesa raggiunta dal Comune con il Consorzio di Bonifica, a tutela dei cittadini contro una richiesta che da subito è apparsa priva di fondamento. La Direzione comunale competente ha, quindi, prontamente comunicato quali sono le aree attrezzate con la pubblica fognatura, i cui residenti riceveranno lo sgravio totale del pagamento. Si tratta di quelle comprese nei seguenti fogli catastali riportati in bolletta: 1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 9, 10, 16, 22 e 91; in pratica, tutta la zona di Monterusciello. È stato stabilito che coloro che hanno già ricevuto l’avviso e risiedono nelle zone esentate non dovranno fare nessuna opposizione o atto aggiuntivo per la richiesta di sgravio ma semplicemente potranno ignorare l’avviso.

CHI DEVE PAGARE – Le restanti famiglie dovranno, invece, versare il contributo richiesto dal Consorzio perché vivono in un’area che per molti anni è rimasta priva di fognatura e, pertanto, si avvalgono di un canale del Consorzio.