POZZUOLI – “Benvenuti ad Amiantopoli“. E’ uno degli striscioni esposti davanti al Comune di Pozzuoli dagli studenti dell’Isis “Falcone” che hanno manifestato questa mattina al Rione Toiano, lasciando vuoti i banchi di scuola. Gli allievi dell’istituto scolastico temono che i lavori di smantellamento dei container di via Carlo Alberto dalla Chiesa possano mettere a rischio la loro salute con la dispersione nell’aria delle fibre di amianto. Da qui la decisione di marciare tra le strade cittadine e di protestare dinanzi alla sede comunale con striscioni e cartelloni. Dal Comune di Pozzuoli hanno fatto sapere che «i lavori in corso non rappresentano alcun pericolo per gli abitanti della zona, essendo il luogo sottoposto a monitoraggio continuo e costante fin dal primo giorno in cui è iniziata l’ampia operazione». Gli studenti, intanto, sembrano non volerne sapere: «L’istituto Falcone manifesta finché l’amianto resta».