POZZUOLI – Come cinque anni fa sono entrati attraverso i cunicoli della chiesa del Purgatorio sfondando il solaio, calandosi con scale e funi al piano di sotto e facendo razzia in un negozio. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica: nel mirino della banda del buco è finita la “Boutique Avallone” di Corso della Repubblica. Qui i ladri hanno portato via numerosi capi d’abbigliamento che poi hanno abbandonato durante la fuga. Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli: al vaglio ci sono le telecamere del sistema di videosorveglianza del comune.

NEL VENTRE DELLA CHIESA – I ladri sono entrati nella chiesa sconsacrata dal cortile di “Palazzo Maglione”: per raggiungere il negozio hanno camminato per circa cento metri nel ventre dell’ex edificio religioso aprendo una serie di varchi attraverso. La chiesa, infatti, è collegata alla palazzina da un lungo e stretto cunicolo da cui si accede dai locali che ospitavano l’ex sagrestia: da qui si raggiunge una lunga rampa di scale che conduce all’edificio. Una volta dentro hanno sfondato il solaio dell’ufficio al primo piano e si sono calati di sotto. Un raid identico a quello messo a segno cinque anni fa ai danni della tabaccheria che sorge proprio accanto alla boutique Avallone: anche in quell’occasione i malviventi fecero lo stesso percorso e dopo aver “bucato” il pavimento raggiunsero la tabaccheria al piano terra dove fecero razzia di sigarette e gratta e vinci portando via un bottino di trentamila euro.

LA FUGA – Questa volta però qualcosa non è andato per il verso giusto durante la fuga: infatti, i malviventi hanno lasciato la refurtiva lungo il percorso di ritorno, in particolare all’interno della chiesa: da qui, infatti, avrebbero provato ad uscire attraverso il portone d’ingresso senza riuscirci. Un imprevisto li avrebbe poi costretti a scappare senza portare via praticamente nulla.