POZZUOLI –Per l’area di trasbordo dei rifiuti realizzata di recente a Monterusciello, occorreranno nuovi lavori. Si tratta in particolare di opere finalizzate «ad una maggiore protezione ambientale mediante regimazione delle acque ed impermeabilizzazione delle aree a servizio della piattaforma».

LE PRESCRIZIONI – Dopo la protesta dei residenti, che lamentavano miasmi e liquami, era intervenuta l’Asl Napoli 2 Nord che, dopo un sopralluogo, ha poi prescritto i lavori. Nella struttura di via De Curtis, infatti, occorrerà impermealizzare l’area di accesso dove i mezzi andranno a fare manovra, che inoltre dovrà avere un pendenza adeguata affinché le acque di lavaggio finiscano nella griglia di raccolta e da qui in una vasca; utilizzare detergenti biodegradanti per il lavaggio della strada di accesso e della stessa piattaforma per evitare il propagarsi di cattivi odori; redigere un piano di derattizzazione e disinfezione dell’intera area; svolgere un’indagine fonometrica per evitare che i rumori del mezzi infastidiscano i residenti della zona; ed infine stilare un protocollo operativo, destinato all’azienda che si occupa del trasbordo, per disciplinare le diverse attività, dal lavaggio dei mezzi a quello della struttura.

COSTI LIEVITATI – Ovviamente, con i nuovi lavori serviranno anche altri soldi. Oltre ai circa 65mila impiegati fino ad ora, se ne dovranno spendere altri 27 mila: un terzo in più.