di Angelo Greco

Il tappo che va formandosi sotto il ponte
Il tappo che va formandosi sotto il ponte

POZZUOLI – Allerta meteo in tutto il centro sud, bombe d’acqua nel Lazio che nel giro di poche ore dovrebbero spostarsi in Campania. Dalle nostre parti quando sono previste abbondanti piogge lo sguardo è sempre rivolto all’alveo dei Camaldoli, la minaccia che incombe costantemente sulla piana di Licola.

 

TAPPO DI RIFIUTI – Sebbene le piogge per ora siano clementi le condizioni dell’alveo destano qualche preoccupazione. Un nuovo tappo si sta formando all’altezza del ponticello nei pressi del ristornate Sabatino. Vegetazione, pneumatici e pezzi di automobili si stanno ammassando contro i piccoli piloni che tengono in piedi il passaggio che sovrasta l’alveo. Se dovessero arrivare nuovi detriti potrebbero crearsi le stesse problematiche di fine luglio, quando lo straripamento non creò particolari danni.

 

3 ANNI FA – Diverso discorso per quella tragica mattina di novembre del 2011, quando un muro d’acqua invase la piana di Licola mettendo in ginocchio diverse famiglie. Quel 6 novembre oltre 3 metri di acqua e fango ricoprirono buona parte della zona di Licola Borgo causando decine di migliaia di euro di danni. Solo caso volle che non ci furono danni a persone. C’è da giurarci che se inizierà a piovere molti abitanti della zona inizieranno ad assieparsi sul ponticello a guardare l’alveo.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]