Lo striscione affisso all'ingresso dell'istituto durante i giorni di occupazione

POZZUOLI –  Non si placa la protesta da parte degli studenti dell’ IPSAR Petronio di Monterusciello. Questa mattina un nutrito gruppo di giovani si è recato all’esterno dell’ex ospedale Santa Maria delle Grazie (in località Solfatara), struttura che dovrà ospitare i locali della nuova cittadella studentesca, organizzando un sit-in di protesta. Doppi turni, mancata consegna dei nuovi locali, igiene e sicurezza sono i motivi alla base dello stato di agitazione che si protrae da diversi giorni. Oltre un centinaio di studenti stamattina  erano presenti al di  fuori dello stabile che sarà la futura sede dell’alberghiero, sede che scongiurerà una volta e per sempre i doppi turni.

L’INCONTRO –  Prima di inscenare la protesta al di fuori dei quella che dovrebbe diventare la “cittadella scolastica” una delegazione di studenti ha avuto un incontro con il preside, professor Luigi Arionte “Stamattina abbiamo avuto un colloquio con il Preside – ci dice Agostino, rappresentante degli studenti – ci è stata riconosciuta la giustezza delle nostre posizioni e ci ha assicurato che ricolverà il porblema dei doppi turni, appena queste parole si concretizzeranno  in fatti ritireremo la nostra protesta”. Siamo quindi ad una possibile svolta della crisi che sta bloccando le zioni al Petronio, dal rientro delle festività natalizie.