POZZUOLI – Gennaio diventa un mese conturbante per i cinefili puteolani. Con la genesi del nuovo anno, è opportuno tenere d’occhio quattro appuntamenti cinematografici periodici presentati da “Cinemagma, rassegna di film indipendenti” presso il “Il Teatro Sala Molière”, da tempo gestito dagli artisti eclettici Nando Paone e Cetty Sommella (sito in Viale Bognar, 21). Dal 9 al 30 gennaio 2019, ogni mercoledì alle ore 20:30 verranno proiettati prodotti filmici di svariata durata, tutti appartenenti al filone della corrente indipendentista. Che cos’è un film indipendente? Una pellicola “indie” è un’opera cinematografica caratterizzata dalla singolare realtà espressiva del cineasta – puntando a marcare il suo punto di vista -, sebbene l’output non è finanziato dalle casa produttrici principali nel mercato. Basti pensare che il Decano del genere era il grande regista e attore Orson Welles. Tale kermesse è data dalla cooperazione di diversi soci: “Faber – Industria Macchine Caffè Italia”, “Fondazione Casamore” e “Pozzuoli Faber Jazz Festival”, mentre i film sono scelti dallo storico del cinema Giuseppe Borrone. Le proiezioni sono ad ingresso gratuito, ma gli spettatori prenotati avranno la precedenza. Per informazioni e prenotazioni chiamare ai numeri: 081.3031395 / 338.6275725, o consultare la Pagina Facebook “CINEMAGMA – rassegna di film indipendenti” contenente l’intera programmazione delle serate.

L’INAUGURAZIONE – Gli appassionati della Settima Arte si divertiranno durante i dibattiti con i protagonisti, alla fine di ogni giornata di proiezioni. Il nome “Cinemagma” richiama la fervida natura degli artisti vicini all’ottica dell’ardente territorio flegreo, difatti non è un caso che “Puteoli” è la terra ignea per eccellenza nell’immaginario archetipo. Ulteriormente, per gioco, rievoca una citazione del cineasta e critico François Truffaut, presente nel suo capolavoro “La Nuit américaine”: ‹‹Ho sempre provato un’attrazione irresistibile per il fuoco. Sa, credo che la gente una volta guardava il fuoco come oggi guarda la televisione. E ho l’impressione che uno ha sempre bisogno, soprattutto dopo cena, di guardare delle immagini in movimento.›› Al primo appuntamento (mercoledì 9 gennaio), proietteranno quattro lavori che hanno appena iniziato la loro scalata nei vari Festival: “Dinosauri”, di Carlo Guitto avente come protagonisti: Enzo Moscato, Cristina Donadio, Nunzia Schiano, Ernesto Mahieux, Enzo Perna; “Nu more maje”, di Agostino Fontana, interpretato da Elena Foresta e Tina Scognamiglio; “Cafésigaret”, di Agostino Devastato con Agostino Chiummariello e Pasquale Russo; “Goodbye Marilyn”, cortometraggio di animazione della regista Maria Di Razza.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI – Il 16 gennaio sarà dedicata alla memoria di tre grandi attori napoletani, prematuramente scomparsi: Salvatore Cantalupo, Antonio Pennarella, Riccardo Zinna. Mercoledì 23 gennaio è destinato allo studio circa il “Cinema del reale”, ergo spazio alle creazioni documentaristiche. Mercoledì 30 gennaio è finalizzato alla visione delle migliori produzioni campane della stagione.