Arrestato l'ex compagno per stalking

VARCATURO – Pedinava, perseguitava e minacciava la ex convivente. Da giugno la donna di 30 anni viveva in uno stato di paura fino a quando ha deciso di rivolgersi ai carabinieri della stazione di Varcaturo. E’ stato l’ultimo episodio a darle la forza per denunciare l’ex compagno. Allorquando l’uomo alle minacce e molestie telefoniche ha fatto seguire atti di violenza davanti alla loro figlia di 7 anni. Sono scattate le manette per atti persecutori l’uomo di 33enne di Giugliano in Campania già noto alle forze dell’ordine.

VIVEVA NEL TERRORE – All’uomo è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa il 4 dicembre dal Gip di Aversa sulla base di indagini svolte dai militari dell’arma. Nel corso delle investigazioni i cc hanno accertato che da giugno il 33enne era solito avere una serie di comportamenti violenti e persecutori, con appostamenti, pedinamenti, continui controlli e minacce, molestie telefoniche. Insomma una vera e propria persecuzione alla ex convivente 30enne, che per terrore di ripercussioni e vendette non lo denunciava. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari.