QUARTO – Voluto dalla Regione Campania e promosso da Scabec, in collaborazione con il Comune di Quarto e la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Napoli, un ciclo di visite guidate gratuite a cura di esperti in archeologia e storia dell’arte che porterà i visitatori alla scoperta dell’area archeologica della Villa rustica del Torchio. L’edificio, databile tra il I e il II secolo d.C., prende il nome dal ritrovamento al suo interno di un «torcularium» utilizzato per spremere le vinacce. Ritrovata durante i lavori per la realizzazione di un centro commerciale, la Villa è stata messa in sicurezza ma non è sempre visitabile. Con questa iniziativa, prevista per sabato e domenica, sarà possibile non solo accedervi ma anche usufruire delle visite guidate gratuite. Il percorso si concluderà con degustazioni di prodotti locali con l’accompagnamento musicale dei Falaut, promosso dal Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci – Salerno. L’evento è gratuito.