POZZUOLI – Si apre con una sconfitta il 2020 del Rione Terra Pozzuoli che lotta, tiene testa ad una delle squadre più forti del girone ma è costretto a cedere alla Folgore Massa che vince al PalaErrico 3 set a 0. Nonostante le pesanti assenze, a quelle annunciate di Calabrese e Ferrara si è aggiunta anche quella di Montó (problema al collo per lui), i flegrei si sono fatti valere provando a minare le certezze dei costieri mancando però nei momenti topici del match. Di più non si poteva chiedere ai ragazzi di coach Cirillo, attesi ora da un altro duro banco di prova: capitan Conte e compagni il prossimo weekend sono infatti di scena a Casarano.

LA CRONACA– Rione Terra senza Calabrese, Ferrara e Montó ma soprattutto senza paura e quando la Folgore prova a scappare, 9-12 poi 11-14, si arriva al 15-15 con i flegrei trascinati dagli attacchi di Saggiomo, la verve di Giordano e la leadership di Coppola, bravo anche alla battuta. I costieri sembrano accusare, sbagliano ed il Rione Terra, contro ogni pronostico, si ritrova sul 19-17. Palumbo fa sognare i suoi ancora avanti nel punteggio (21-19) ma nel finale Lugli prima, Sartirani e Ferenciac poi salgono in cattedra è c’è il contro sorpasso 22-23. Ultimi scambi al cardiopalma ma prevalgono gli ospiti: out di Saggiomo ed è 23-25. Grandi rimpianti per i gialloblu. Nel secondo set, il Rione Terra è costretto a rincorrere 2-5 ma non molla. L’ace di Lugli vale il 7-9 poi la Folgore scappa, prima 10-14 poi 11-17. Sembra una passeggiata per i viaggianti ma non lo è. I biancoverdi si portano sull’15-24 ma d’orgoglio i puteolani riducono le distanze. Occorre un time out agli ospiti per spezzare ritmo ai flegrei e dopo l’errore alla battuta di Graziosi è 21-25. Nel terzo set i padroni di casa non si danno per vinti ma calano alla distanza. Dopo 1-4 firmato Lugli, Pozzuoli non molla (3-5) poi 6-6. Saggiomo è ancora caldo così come la temperatura all’interno del PalaErrico e gli ospiti si innervosiscono ed il Rione Terra scappa via 12-8. I puteolani tuttavia non sfruttano la situazione e dopo il time out la Folgore ritrova il bandolo della matassa (13-14 con Ferenciac che mura l’ennesima schiacciata di un ottimo Palumbo). È il momento dove si decide il match: la Folgore non sbaglia e gli uomini di coach Cirillo, provati mentalmente, non ne hanno più per reagire e si arriva ad un comodo 22-25. E’ l’ottava vittoria per i costieri, ma tanti applausi per un Rione Terra decimato ma mai domo.