Il Rione Terra Volley Pozzuoli

NAPOLI – Felice esordio del Rione Terra Volley nella prima partita di coppa, che ha visto i puteolani vittoriosi contro la corazzata Black Lions, pretendente al titolo di serie C con un combattuto 3 a 1. La partita è stata bella, con intensi momenti di patos, tensione e forti emozioni, perché le squadre tenevano al risultato ma in particolare nel mostrare la propria qualità e la propria capacità tecnica. Coach Esposito inizia il match con un sestetto d’esperienza di gioco e categoria che, nell’insieme, creano una buona media anagrafica, infatti ben tre atleti sono appena ventunenni mentre gli altri tre sono al di sopra dei ventotto anni. Nonostante ciò, il team è come se non fosse entrato in campo, infatti fin dai primi minuti abbiamo visto una squadra spaesata, timorosa e nervosa, a cui non riusciva nulla sotto tutti i punti di vista tanto da soccombere con un secco 25-15.

 
IL RISCATTO – Esposito fiducioso delle scelte non opta per nessun cambio, così come fatto nel primo set e, passata l’emozione, la squadra ha iniziato a giocare a viso aperto e senza paura, iniziando a macinare gioco e difendendo il più possibile con il baluardo Velotto come libero, con gli attacchi di Della Monica e con il capitan Palumbo, chiudendo il set per 25-22. Terzo set con i puteolani che partono con grinta e determinazione, portandosi avanti con il punteggio di quattro punti, ma che verso la fine viene risucchiato dai Black Lions al punto che per far quadrare la ricezione entra in campo il piccolo Romano, appena diciottenne, che insieme ai muri di Villano, supporta i compagni nelle retrovie e fa vincere il set da vero campione con grande  personalità, con un mano e fuori da vero manuale del volley che fa vincere alla sua squadra il set per 25-23. Quarto set gestito dal Rione Terra nella prima parte con serenità, in vantaggio di cinque punti ma, per la superficialità nel gioco, questo vantaggio viene recuperato e superato di quattro lunghezze dai napoletani di Soccavo. Fortunatamente il team puteolano si rimette a giocare e, sotto i colpi di Matano e Palumbo serviti dal regista Porzio, recuperano e vincono set e match ai vantaggi con il punteggio di 26-24.

 
DOPO GARA – Con questa inaspettata vittoria si potrebbe anche superare il turno per andare agli ottavi, ma bisogna vedere come finirà il risultato di mercoledì a Pianura. Coach Esposito: «Sono contento per il risultato inaspettato contro gli avversari blasonati; a tratti ho visto un bel gioco nonostante i pochi allenamenti, ma abbiamo peccato molto di deconcentrazione e superficialità. Devo fare i complimenti e ringraziare Fulvio Velotto che ha dovuto sostituire il libero Conte per infortunio e che ha eseguito in toto tutte le indicazioni date, rivelandosi il migliore in campo per tutta la partita». Il team menager Coratella commenta: « Felici per la vittoria, felici per il gruppo e la realtà che Stiamo creando e sopratutto soddisfatti dello staff sia tecnico che atletico nella persona di Aruta, che sta rigenerando fisicamente tutto il gruppo. Devo segnalare l’ottima miscela di esperienza e gioventù che stiamo creando, visto che abbiamo ben tre giovani ventunenni (Porzio, Piccolo e Palumbo ndr) di prospettiva e di belle speranze e l’arrivo dei gemelli Romani, che hanno già dimostrato le proprie qualità nel corso di questa prima partita.»