Festa Flegreo
Le ragazze e l'allenatore posano davanti alla torta

POZZUOLI – Un’attesa durata tre anni andava festeggiata alla grande e così è stato. Ieri infatti c’è stata la grande festa per la conquista della serie A/2 dopo tre anni giocati al vertice della serie B. Una festa tutta in famiglia perchè è in famiglia che si festeggiano le gioie più belle, nessun discorso pomposo, solo tanta gioia e divertimento, per le ragazze protagoniste dell’impresa e per la società che da anni regala soddisfazioni a tutto il comprensorio Felgreo.

LA SFIDA –  La squadra ora è attesa dalla  grande sfida nella categoria superiore, un salto che però non pare spaventare il flegreo, infatti in primo luogo arriveranno i giusti rinforzi nei ruoli chiave, ma soprattutto le ragazze, tutte giovanissime (la più grande ha 22 anni) avranno un anno in più e più esperienza da gettare in acqua. Il presidente Ottorino Altieri infatti non pare preoccuparsi più di tanto del salto di categoria «Tra i vertici della serie B e le squadre che combattono per la salvezza in A/2 non c’è una grandissima differenza, inseriremo qualche nuova giocatrice e daremo sicuramente il massimo» La festa del Flegreo è stata doppia infatti nello scorso week end la stella puteolana dello sport paralimpico Antonio Cavaliere ha strabiliato agli assoluti italiani con tre ori e tre recodo italiani portasti a casa. Resta l’amaro in bocca per la mancata qualificazione olimpica ma non si scalfisce la gioia per aver dimostrato ancora una volta di essere il numero uno in Italia.

I COMPLIMENTI DELL’ASSESSORE – Al Flegreo arrivano anche le felicitazioni dell’assessore allo sport Franco Fumo «Sicuramente vanno i nostri complimenti alle ragazze del Flegreo ad Antonio Cavaliere, speriamo di poter fare al più presto un gran galà dello sport dove premiare come è giusto chi da lustro alla città». Resta aperta ancora la questione palazzetto piscina per i quali è scaduta la concessione lo scorso maggio. «Stiamo trovando le giuste soluzioni per salvaguardare la struttura che non può essere certamente abbandonata aspettando un nuovo bando di assegnazione», conclude l’assessore sulla struttura. Si va erso la proroga alla società che attualmente gestisce le due strutture in modo da non compromettere l’integrità della struttura che potrebbe essere preda di vandali se abbandonata e garantire anche in contempo la possibilità di programmare senza affanni la prossima stagione sportiva.

ANGELO GRECO