POZZUOLI – Prende il via la campagna di informazione dell’ASL Napoli 2 Nord contro la violenza sugli operatori dell’Emergenza. L’iniziativa fa seguito ai diversi gravi episodi di violenza subiti da sanitari dei Pronto Soccorso e del 118. Dice il Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord Antonio d’Amore: «Stiamo dando il via ad una campagna di informazione contro la violenza sugli operatori sanitari. Crediamo che uno dei modi per farlo sia quello di valorizzare l’attività svolta dai nostri sanitari, facendo emergere le eccellenze e le competenze di cui disponiamo. Dobbiamo tutti essere coscienti che la violenza fatta su un operatore sanitario che sta svolgendo il proprio dovere è un atto contro ciascuno di noi. I dati estivi di attività dei Pronto Soccorso di Ischia e Pozzuoli evidenziano quanto prezioso sia il lavoro dei nostri sanitari».

I NUMERI – Gli ospedali di Ischia e Pozzuoli nei tre mesi estivi hanno fatto registrare circa 22.000 accessi tra cui 266 codici rossi e 3747 codici gialli. L’attività di Pronto Soccorso del “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, riferimento nell’area flegrea, per il litorale Domitio e della via Domitiana, Nei tre mesi estivi ha fatto registrare 14.640 accessi, di cui 149 codici rossi, 2.188 codici gialli e 11.891 codici verdi. Solo in questo periodo sono stati trattati circa 90 infartuati (mediamente uno al giorno) e 2946 traumatizzati, mentre sono stati posti in regime di Osservazione Breve Intensiva 3253 pazienti. La grande presenza di locali notturni estivi ha fatto sì che in questo periodo le ore di maggior lavoro per i sanitari del Pronto Soccorso di Pozzuoli siano state proprio quelle comprese tra le 20.00 e le 8.00 di mattina; il 36% degli accessi totali si è registrato in questa fascia oraria.

L’ISOLA – A Ischia invece l’intero ospedale Anna Rizzoli di Ischia, dotato di 66 posti letto, durante l’estate è dedicato in modo prevalente all’attività di emergenza-urgenza. Nei tre mesi estivi il Rizzoli ha fatto registrare 7335 accessi in Pronto Soccorso, tra cui 117 Codici Rossi, 1559 codici gialli e 5594 codici verdi. Le ore in cui si è registrato il maggior flusso di pazienti sono state quelle della mattinata (tra le 8.00 e le 14.00). I servizi di Emergenza-urgenza dell’ASL Napoli 2 Nord hanno avuto un ruolo determinante nella gestione dei primi soccorsi in occasione del terremoto di Casamicciola verificatosi nella serata del 21 agosto scorso. L’efficienza e la professionalità evidenziata in quest’occasione dal personale e dall’organizzazione dell’ospedale e dell’emergenza territoriale è stata riconosciuta anche dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, in una lettera di ringraziamenti ufficiali.