MONTE DI PROCIDA – Calci e pugni al fratello e alla sua compagna mentre si trovava agli arresti domiciliari. Il protagonista delle violenze è un 35enne di Pozzuoli (già noto alle forze dell’ordine), arrestato dai carabinieri della stazione di Monte di Procida. Al momento dell’aggressione l’uomo era sotto l’effetto dell’alcol quando ha aggredito i due, provocando loro contusioni in varie parti del corpo e danneggiato gli arredi dell’abitazione di chi gli stava offrendo appoggio. A porre fine alla sfuriata e all’aggressione sono stati i carabinieri, intervenuti d’urgenza dopo una richiesta d’aiuto al 112. I militari hanno tratto in arresto l’esagitato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e, dopo le formalità, lo hanno tradotto nel carcere di Poggioreale.