MONTE DI PROCIDA – Il Comune di Monte di Procida mette al bando la plastica monouso. L’altra mattina il sindaco Giuseppe Pugliese ha firmato un’ordinanza ai fini di tutelare l’ambiente circostante e le acque marine. A partire dal prossimo autunno sarà infatti vietato l’utilizzo delle stoviglie in plastica monouso. Nel mondo le materie plastiche costituiscono l’85% dei rifiuti marini. Sotto forma di microplastiche sono presenti anche nell’aria, nell’acqua e finiscono pure sulle nostre tavole.

LA DECISIONE – «La plastica monouso è uno dei principali inquinanti del nostro ambiente e del nostro mare. I tempi medi per la decomposizione sono valutati intorno ai 100 anni attraverso la trasformazione in microplastiche ancora più pericolose per l’ecosistema in cui l’essere umano vive. Dal prossimo autunno anche a Monte di Procida sarà vietato l’utilizzo delle stoviglie di plastica monouso», afferma il sindaco Giuseppe Pugliese. Intanto martedì si è già tenuta la prima “Giornata senza plastica”: promossa a livello nazionale da MareVivo, l’iniziativa è stata un prova generale per il futuro. Con la collaborazione dei bar e ristoranti  di Monte di Procida si è detto stop per 24 ore a stoviglie e cannucce in plastica