Auto travolte dal fango in via Pergolesi
POZZUOLI – Un bollettino da guerra. Oltre due metri di acqua e fango hanno invaso il sottopasso della stazione della cumana di Pozzuoli chiusa per l’intera giornata. Fango che ha invaso anche i binari della linea Cumana con la conseguente interruzione del traffico ferroviario, le strade del centro storico, via Pergolesi e via Vallone Mandria. In via Pergolesi l’acqua ha trascinato tre auto che sono finite contro il muretto del passaggio a livello. Numerosi anche i negozi e i depositi allagati provocando distruzione e corti circuiti, tra questi il deposito del ristorante “Da Bobò” e il bar “Aret o Vico” sommersi d’acqua. Diversi calcinacci si sono staccati dal Campanile della Chiesa di “Santa Maria delle Grazie” in piazza della Repubblica. Nella parte alta della città un “fiume in piena“ scendeva dalla Solfatara finendo nella zona del Carmine. “Non riuscivamo a camminare, le auto venivano spinte indietro dalla forza dell’acqua” raccontano alcuni automobilisti. Chiusi i tunnel della città: quello Monte Corvara in località Campiglione tra via Campana e Quarto e quello di collegamento tra Arco Felice e Lucrino. A Licola oltre alla zona inondata dallo straripamento dell’alveo dei Camaldoli (del quale parliamo dettagliatamente in un altro articolo) allagamenti si sono registrati in via Montenuovo Licola Patria dove si sono aperte diverse voragini, in via dei Platani e via Pozzuoli Giugliano alle spalle dei depuratori.

GDG

[cronacaflegrea_slideshow]