Sequestrati e rigettati in mare 2 quintali di "lupini"

POZZUOLI  –  Due quintali di “lupini” pescati di frodo. E’ la quantità di molluschi sequestrati all’alba dalla Guardia Costiera di Castel Volturno al comando del Maresciallo Salvatore Sapio, nel corso di un controllo effettuato tra il litorale Flegreo e quello Domizio. Una motovedetta della capitaneria di Baia, condotta dal comandante maresciallo Gaetano Tavassi, ha infatti intercettato un motopeschereccio che pescava molluschi “bivalvi” in acque ritenute non adatte dalle autorità sanitarie. Al comandante del peschereccio è stata fatta una multa di circa 4 mila euro, mentre i 2 quintali di molluschi sono stati sequestrati e immediatamente gettati in mare in quanto ancora vivi, sequestrata anche l’attrezzatura da pesca.

CONTROLLI E SEQUESTRI – Durante l’operazione contro la pesca di frodo sono stati intercettati e sanzionati anche due pescherecci che stavano sbarcando in un approdo di fortuna nel fiume Volturno. Gli agenti di Locamare Castel Volturno hanno sequestrato circa 40 kg di prodotti ittici. Nell’operazione i militari hanno riscontrato alcune irregolarità a barche da pesca, le cosiddette “tellinare”, alcune di esse sanzionate per la mancanza del numero identificativo.