La Variante Anas bloccata da questa mattina

CAMPI FLEGREI –  La protesta degli autotrasportatori è giunta anche  nei Campi Flegrei. Da questa mattina è bloccata la Variante Anas lungo il tratto di strada che collega Monterusciello a Lago Patria.  Sono centinaia in queste ore i camion e i furgoni che sono fermi lungo le carreggiate su entrambe le corsie di marcia. I manifestanti annunciano che i blocchi proseguiranno ad oltranza. Alla base della protesta: il caro-benzina, l’aumento dei pedaggi autostradali, delle assicurazioni e più in generale la pressione fiscale che sta colpendo le varie categorie di lavoratori.

LA PROTESTA  in terra flegrea ha preso il via questa mattina alle 8 quando un gruppo di manifestanti ha iniziato a via fermare camion e furgoncini che transitavano lungo la Variante Anas, nei pressi dello svincolo di Licola. I mezzi pesanti venivano fatti accostare sul margine destro della corsia e ai conducenti venivano spiegate le motivazioni del blocco. Pochi minuti e si registravano i primi disagi con gli automobilisti che improvvisamente si ritrovavano imbottigliati nel traffico.

Manifestanti mentre fermano un furgone

TENSIONI –  Intorno alle 11 erano quasi cento i mezzi bloccati lungo la SS7. Non mancavano attimi di tensione, fortunatamente senza nessuna conseguenza, tra i manifestanti che invitavano gli autotrasportatori a fermarsi e a partecipare alla protesta. In queste ore sarebbero almeno 500 i mezzi fermi lungo la Variante. Sul posto anche gli agenti della Polizia Stradale che dai primi minuti della protesta tengono la situazione sotto controllo. «Mi trovo qui a protestare perché la situazione è diventata insostenibile – spiega Pasquale Gennarelli, camionista trasportatore di materiale edile – Pago 5mila euro ogni anno di assicurazione ai quali vanno aggiunti i pedaggi che continuano ad aumentare e il gasolio che sta arrivando alle stelle».

PROTESTA AD OLTRANZA –  Prima di approdare nei Campi Flegrei, la protesta era partita ieri sera alle 22 a Mondragone. Poi questa mattina un gruppo di manifestanti ha dato il via al blocco nei pressi dello svincolo di Licola «Siamo pronti a manifestare ad oltranza – spiega Gennaro, trasportatore di bibite – ci siamo organizzati in turni quindi possiamo tranquillamente continuare anche per una settimana. Vogliamo che cambi qualcosa, altrimenti non ci fermeremo» 

(seguiranno aggiornamenti)

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO di ANGELO GRECO
[cronacaflegrea_slideshow]