POZZUOLI – Un vero e proprio luogo di culto tra alberi, fiori e la fitta vegetazione della Foresta di Cuma. Lo hanno realizzato un gruppo di fedeli di Pozzuoli che nel corso degli anni hanno creato, attorno a una statua della madonna, un’edicola votiva con panche e sedie che formano una sorta di Chiesa all’aperto. In questo posto ogni giorno numerose persone si recano per pregare, soprattutto al tramonto, nell’area protetta della Regione Campania. Sono tante le storie, tra suggestione e realtà, che ruotano attorno alla presenza della statua ribattezzata “La Madonna della Foresta” collocata in quel punto circa 40 anni fa: dai miracoli ad essa attribuiti ai motivi che spinsero un anziano del posto (poi deceduto) a mettere in quel punto la statua.

LA STORIA – Sono due, infatti, le storie che parlano della genesi di questo luogo: la prima racconta di un residente di via delle Colmate che sognò la Madonna e all’indomani andò a collocarla in quel posto; l’altra, invece, vuole la statua rinvenuta sulla spiaggia di Licola e poi portata nella foresta. Alla Madonna della Foresta vengono attribuite anche diverse guarigioni di ammalati che hanno fatto gridare ai miracoli. Storie e suggestioni che regalano alla realtà un luogo di culto amato da tanti fedeli.