La strada che porta al parcheggio Multipiano

POZZUOLI – Doveva alleggerire il traffico infernale del lungomare di Via Napoli. Doveva condurre al più grande parcheggio della città di Pozzuoli. Ma in realtà si sta trasformando in un luogo di ritrovo per tossici e coppiette. Parliamo dell’arteria che dovrebbe collegare “La Pietra” il Multipiano, facilitando l’accesso al parcheggio, una volta aperto.  Parcheggio che oggi, sebbene sia pronto da oltre un anno, resta ancora chiuso. Ma l’interdizione alla strada non è solo una questione di “potenzialità” non sfruttate, ma costituisce anche un terreno fertile  per altri problemi. Infatti, essendo sbarrata su due lati finisce per diventare “appetibile” a molti malintenzionati che sfruttano la “privacy” favorita dalla situazione. Dai tossici, alle coppiette, chiunque potrebbe trovare, complice la scarsa illuminazione, riparo semplicemente scavalcando o forzando la recinzione.

LE PREOCCUPAZIONI – Situazione che da tempo desta la preoccupazione dei residenti, che temono furti e rapine. “La sera abbiamo paura, siamo costretti a chiuderci dentro. Ad una certa ora fa anche paura camminare a piedi” spiega Luigi, residente della zona.  Va detto che nonostante il Multipiano sia ancora chiuso, la strada potrebbe comunque costituire un buon serbatoio di posti auto. Un rimedio alla carenza di posti auto alla quale ricorse l’amministrazione Magliulo durante l’estate scorsa. Una preziosa “valvola di sfogo” per tentare di alleggerire il traffico veicolare in attesa dell’apertura del parcheggio a livelli atteso da anni.

PROSSIMA APERTURA – Intanto, in queste ore l’amministrazione Figliolia starebbe cercando una strada interna per aprire il parcheggio Multipiano. Il Sindaco, insieme ai suoi collaboratori, starebbe cercando di collocare LSU e dipendenti comunali nella struttura da tempo finita e chiusa. Indizio che farebbe auspicare finalmente l’apertura del nuovo parcheggio.

ANGELO GRECO
LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]