Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – Vincenzo Figliolia ed il centrosinistra puntano sui grandi temi di carattere nazionale. In un momento di crisi economica e con i prezzi dell’energia schizzati alle stelle, si prova a porre l’attenzione sul tema delle energie rinnovabili con particolare riguardo alla geotermia.

INCONTRO CON GLI ESPERTI – Le energie rinnovabili, e in particolare la geotermia, come una grande occasione di sviluppo e valorizzazione del territorio. E’ quanto ha auspicato il candidato a sindaco al Comune di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, al termine di un incontro avuto con il gruppo di lavoro guidato da Barbara Nicolaus dell’Istituto di Chimica Biomolecolare del CNR di Pozzuoli. All’incontro ha partecipato anche Gianni Pittella, vicepresidente vicario del Parlamento Europeo, in visita in questi giorni a Pozzuoli.

POTENZIALITA’ –  I Campi Flegrei rappresentano la seconda delle quattro grandi aree di calore sotterraneo che caratterizzano la penisola italiana. E’ un territorio che vive sotto la spinta costante di una straordinaria forza della natura e lo stesso progetto di perforazione profonda dei Campi Flegrei punta a convertire parzialmente l’altissimo rischio vulcanico che caratterizza l’area napoletana in un’opportunità di avanzamento scientifico e tecnologico, con importanti ricadute economiche.

IMPEGNO CON IL CNR– «Con il CNR – ha dichiarato Vincenzo Figliolia – abbiamo preso l’impegno per un rapporto di collaborazione per far diventare diventare i Campi Flegrei, e Pozzuoli in particolare, un grande laboratorio naturale internazionale. In questo contesto, potranno essere affrontati alcuni dei problemi fondamentali non solo per la Città di Pozzuoli e per la Campania, ma per l’intero sistema economico nazionale: vale a dire l’ambiente, l’innovazione tecnologica e la questione energetica». Non solo terziario non solo waterfront ma anche investimenti sulla energie rinnovabili per Vincenzo Figliolia ed il centro sinistra.

ANGELO GRECO