Cutolo e Giacobbe

POZZUOLI – L’annuncio era giunto nella notte di mercoledì attraverso le pagine del famoso social network con un messaggino sulla propria bacheca che comunicava l’inizio di una nuova avventura. Così Mario Cutolo, consigliere comunale eletto alle scorse elezioni con la lista civica “Pozzuoli Futura” aveva annunciato il suo passaggio nelle fila del “Popolo delle Libertà”. Nell’era del Web niente di più originale. Ma come capita in queste occasioni, per i nostalgici della carta e delle comunicazioni di prima generazione, qualcuno sarebbe rimasto spiazzato  aspettandosi comunicazioni ufficiali in merito. Niente di tutto ciò.

IL MESSAGGIO – “E’ un momento molto importante per me. Un nuovo modo di fare politica dovrà oggi governare questa città. Ringrazio gli amici del Popolo Della Libertà per avermi voluto fortemente e per avermi accolto in grande stile con profondo spirito di abnegazione. Un nuovo incarico mi aspetta, un solo obiettivo possibile: risollevare Pozzuoli dal baratro! Cari amici Ho bisogno di tutti voi. Del vostro contributo…in qualsiasi modo.. Fatevi sentire”.

Mario Massimiliano Cutolo, passato da POZZUOLI FUTURA al PDL

PRIMA FACEBOOK POI GIACOBBE – Oggi intanto è giunta una nota stampa da parte del coordinatore cittadino, l’onorevole Pasquale Giacobbe, attraverso la quale viene annunciata per lunedì 12 settembre la  presentazione del capogruppo neoeletto Mario Massimiliano Cutolo. Quindi per l’ex “monachiano” subito l’importante carica con tanto di investitura da parte del coordinatore cittadino del PDL Pasquale Giacobbe, che lo presenterà dopo l’autopresentazione fatta su Facebook.

La conferenza di Fenocchio senza il coordinatore del PDL Giacobbe

CUTOLO SI, FENOCCHIO NO  – L’appuntamento però potrebbe lasciare un strascico di polemiche propio perché a presentare il passaggio dell’ex di “Pozzuoli Futura” sarà l’ex sindaco Pasquale Giacobbe, oggi consigliere regionale e coordinatore a Pozzuoli del PDL che invece alla conferenza di martedì scorso dell’altra new entry in casa PDL Pino Dardano e del suo “Mentore” Tito Fenocchio ( leader della conferenza nella quale è rimasto senza parole il consigliere Dardano) era assente, come assenti (eccetto Pennacchio, Pacileo e Totaro comparsi per poco) erano i suoi nuovi “colleghi” di partito.

PDL – Il Popolo delle Libertà sembra essere sempre più un porto di mare: dopo l’uscita di Paolo Tozzi e Fabio Costigliola (passati con “Pozzuoli Futura”) e di Salvatore Maione (entrato a far parte di FLI) sono arrivati Pino Dardano e Massimo Cutolo. Ma la sensazione è che la campagna acquisti sia ancora aperta.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]