ISCHIA – I Carabinieri della Compagnia di Ischia hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP di Napoli su richiesta della locale Procura nei confronti di un indagato ritenuto responsabile di truffa aggravata continuata. L’uomo aveva messo a punto un meccanismo che gli ha permesso di perpetrare una trentina di truffe in danno di sprovveduti turisti.

30 TRUFFE – Pubblicava su siti internet dedicati annunci di abitazioni in affitto -a Ischia e anche a Rimini, Riccione, Gallipoli- ma le case vacanza erano inesistenti oppure l’indagato non ne aveva la disponibilità. I clienti però ci cascavano e versavano la caparra su un conto corrente acceso dal truffatore sotto falso nome. Gli “affari” hanno portato nelle tasche dell’arrestato circa 15mila euro. Adesso si trova nel carcere di Poggioreale.